A chi rivolgersi in caso di malasanità?

Pensi di essere vittima di malasanità? Una diagnosi tardiva? Un intervento sbagliato? Hai perso un tuo caro in ospedale?

Senz’altro provi un senso di frustrazione e di smarrimento. Al dolore per il torto subìto si aggiunge il senso di impotenza. Non puoi certo farti giustizia da solo. A chi devi dunque rivolgerti per avere quello che ti spetta? Chi può davvero aiutarti?

Cerchiamo di rispondere alla domanda che ti attanaglia: A chi rivolgersi in caso di malasanità?

Se si sospetta che sia stato commesso un errore medico, per chiedere un risracimento le strade da percorrere sono tre:
1) avvocato di fiducia
2) associazione
3) società

Valutiamo ciascuna delle tre.

Avvocato di fiducia

malasanita avvocato di fiducia

È indispensabile che il vostro avvocato di fiducia abbia una grande e specifica esperienza in casi di malasanità.

Non basta essere laureato in legge per saper affrontare e risolvere qualsiasi tipo di problematica. È impensabile che ogni avvocato possa conoscere tutta la giurisprudenza e sia aggiornato su ogni sentenza emessa in Italia. Un professionista che si rispetti deve avere una precisa specializzazione. Prima di affidarvi a lui informatevi bene su quanti casi di malasanità quell’avvocato ha seguito e con quali risultati. State mettendo nelle sue mani i vostri diritti e le vostre speranze. Non abbiate quindi paura a porgli domande di approfondimento.

Chiarite bene quale sarà il suo compenso e gli eventuali costi da sostenere. Fatevi rilasciare un preventivo che includa anche la spesa del medico legale e quella del medico specialista che dovranno occuparsi del vostro caso. Fate mettere nero su bianco che lui e i medici saranno presenti a tutte le operazioni peritali. Questo tutte le volte che sarà necessario e in tutte le sedi opportune, quindi anche in un’aula di tribunale.

Informatevi bene per fare le scelte migliori, per non rischiare di far finire la tranquillità vostra e della vostra famiglia in una palude con le sabbie mobili. Prima di dare avvio a un’azione risarcitoria chiedetevi: sono in grado di affrontare le spese per far valere i miei diritti? A quanto ammontano? Valutate sempre bene ogni scelta! E ricordate: questa è solo la prima opzione delle tre.

Associazione

associazione malasanità

Le associazioni non hanno scopo di lucro. Lo dice il Codice Civile nel libro 1 agli artt. dal 14 al 35.
Se avete in mente di affidare il vostro caso a un’associazione, chiedete prima ai responsabili se dovrete spendere dei soldi. Nel caso: quanto e quando. Se l’importo richiesto è superiore alle spese vive, quasi sicuramente quella non è una vera associazione, ma si tratta di una società occulta che intende lucrare sul vostro caso, andando contro la legge, che stabilisce che l’associazione è un ente privato senza finalità di lucro.

Negli ultimi anni ne sono nate a decine. La parola “associazione” piace molto e ispira fiducia. Ma voi non fatevi trarre in inganno dall’apparenza!

Società

società malasanità

Negli ultimi anni sono nate diverse società che si occupano di risarcimenti.

Occorre distinguere tra le società che si occupano di malasanità e quelle che si dedicano anche ad altri tipi di risarcimenti. Per esempio: infortunistica, lavoro, assicurazioni, assistenza civile e penale. Chiedete sempre in che percentuale si occupano di “malasanità”. Probabilmente è la prima domanda da fare. Anche qui vale il discorso fatto sopra per l’avvocato di fiducia. Fare un po’ di tutto può rivelarsi controproducente… La specializzazione è fondamentale. L’esperienza lo è ancora di più.

Esistono poi società che si occupano esclusivamente di malasanità. Alcune si fanno pagare per ogni azione svolta. Altre chiedono un anticipo per le perizie medico-legali e una percentuale alla fine. Altre ancora scelgono di ricevere il dovuto solo alla fine e solo a risarcimento avvenuto, optando dunque per “nessun anticipo” e di conseguenza “nessun rischio”.

*

Noi di Malasanità360 amiamo la trasparenza.
Ci occupiamo solo di malasanità.
I medici e gli avvocati che collaborano con noi sono specializzati in malpractice medica.
Non chiediamo alcun anticipo.
Riceviamo il compenso solo a risarcimento avvenuto.
Contattaci ora per far valutare il tuo caso.

numero verde risarcimento malasanita

Malasanità360: risarcimenti per errori medici in tutta Italia.

risarcimento per infezione da stafilococco

Risarcimento per infezione da stafilococco contratta in ospedale

Risarcimento ottenuto per un paziente di 71 anni operato per sostituzione di valvola aortica. L’intervento è avvenuto in una struttura del Lazio. Il racconto del paziente: “Qualche tempo fa il cardiologo mi ha riscontrato un soffio sistolico aortico. In quell’occasione mi ha consigliato una consulenza cardio chirugica per valutare se sostituire la valvola aortica. Dopo […]

errore intervento neurochirurgia

Risarcimento danni per errore avvenuto durante un intervento di neurochirurgia

Malasanita360 ha vinto la battaglia per conto di un pensionato 70enne che ha subìto un danno permanente. L’errore si è verificato in un ospedale della Lombardia. Il racconto del paziente: “Avevo da tempo dolori alla schiena e così, su indicazione del mio medico curante, mi sono fatto vedere da uno specialista. Dopo una risonanza magnetica […]

risarcimento infezione ospedale

Risarcimento danni per infezione ospedaliera

Risarcito un paziente 44enne dopo due anni di calvario. L’uomo è stato costretto a chiudere la sua azienda di carpenteria. L’errore si è verificato in una struttura in Liguria. Il racconto del paziente: “Tutto è cambiato in un lampo. Ricordo l’impatto violentissimo e un dolore lancinante alla gamba destra. Un’auto mi era piombata addosso in […]